Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy   

Marca Training Programme 2017

Russia e Brasile, nuovi mercati da conquistare per la MDD italiana

Marca Training Programme 2017

Lunedì 29 Maggio è cominciato il percorso di avvicinamento alla 14esima edizione di Marca con il seminar “L’approccio ai mercati russo e brasiliano della MDD”, nell’ambito del Marca Training Programme. La giornata, per la formazione ed il rafforzamento delle competenze degli operatori economici italiani che si rivolgono e operano sui mercati russo, in Europa, e brasiliano, in Sudamerica, nel settore MDD, ha visto il coinvolgimento di molti copacker.


Nel seminar del 29 maggio, sono stati cinque i relatori che si sono avvicendati nell’intensa e coinvolgente giornata di approfondimento, che ha toccato a 360 gradi le problematiche legate ai due nuovi e potenziali canali di sviluppo della MDD.

Leonora Barbiani, della Camera di Commercio Italo-Russa, ha esaminato la situazione economica e il trend del mercato eurasiatico illustrando le opportunità di business per i copacker italiani; Luisella Lovecchio, di EAST-INT Consulting S.r.l., e Sergio Russo di Gost Standard e Consulente CCIR, si sono invece soffermati tra l’altro sugli aspetti della strategie di distribuzione, con attenzione particolare alle procedure di etichettatura e di certificazione dei prodotti, e di regolamentazione dell’Unione doganale vigenti in quei Paesi.


Sul potenziale del Brasile, con più di duecento milioni di abitanti, tra le prime dieci economie mondiali e un reddito pro capite raddoppiato negli ultimi sette anni, sono intervenuti Tiziana Carriglio, della Camera di Commercio italo-brasiliana, e Luca Locci, Direttore esecutivo di Italcam e Direttore generale di Aurelia Trading & Consulting. Puntuale è stata l’analisi di Carriglio sul mercato retail nel suo complesso con un occhio rivolto agli Shopping Centers, peculiare pdv dei brasiliani, e alle opportunità per le Insegne europee di fare da teste di ponte nel mercato sudamericano. Locci, infine, si è concentrato sulle pratiche doganali e sugli aspetti burocratici della legislazione relativa all’importazione di prodotti finiti.
 

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità