Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy   

febbraio 2017

Marca 2017: continua a crescere la fiera sulle private label aumentano visitatori (+ 4,1%) ed espositori (+ 16,5%)

Bilancio positivo per “Marca 2017”, il Salone internazionale sui prodotti a Marca del Distributore (MDD) organizzato da BolognaFiere in collaborazione con ADM, che si è concluso lo scorso 19 gennaio presso il Quartiere fieristico di Bologna.
Giunta alla tredicesima edizione, la manifestazione ha visto infatti la partecipazione di 7.858 visitatori, con una crescita del 4,1% rispetto al dato del l 2016. Segno più anche per le presenze espositive (615 aziende, +16,5% rispetto al 2016) e per la superficie espositiva netta totale (15.795 mq complessivi, +15% rispetto al 2016).


Presenti alla fiera con i loro stand anche le 20 maggiori insegne della Distribuzione Moderna Organizzata ed una forte presenza internazionale, con 367 buyer e delegazioni ufficiali provenienti da 50 Paesi di tutto il mondo, che sono stati impegnati in incontri b2b con le aziende espositrici interessate ad esportare i propri prodotti food e non-food nei mercati esteri.
 

“Marca apre il calendario degli eventi del nostro Quartiere fieristico e, anche quest'anno, lo fa alla grande", ha dichiarato Antonio Bruzzone, direttore generale di BolognaFiere. "La crescita di espositori e visitatori dimostra il successo di questo evento dedicato alla Marca del Distributore, secondo in Europa in questo settore e tra i primi nel mondo. Anche quest'anno Marca si è quindi confermata una grande occasione di business, con importanti presenze sia italiane che estere alla ricerca di nuove opportunità di affari".
"Marca si conferma un appuntamento imperdibile per tutto il mondo delle imprese, produttive e distributive, che ruotano intorno alla Marca del Distributore”, ha sottolineato il presidente di ADM, Giorgio Santambrogio. “E’ un evento che invita a riflettere sui fattori di successo che hanno portato la Marca del Distributore ad assumere un ruolo di vero e proprio brand e ad essere così apprezzata dai consumatori. Un’evoluzione che può essere sintetizzata nel passaggio da ‘Private Label’ a ‘Marca del Distributore’: se prima la marca commerciale esprimeva solo un’opportunità di convenienza, ora identifica un mondo di valori, di diversificazione d’offerta, di innovazione che le hanno fatto conquistare un nuovo spazio e un ruolo guida nel panorama del Largo Consumo”.
 

In occasione di “Marca 2017” è stato presentato il “13° Rapporto Marca sull’evoluzione dei prodotti a MDD in Italia”, elaborato da Adem Lab - Università di Parma sulla base di una ricerca commissionata a IRI. Nel Rapporto viene evidenziato un aumento del fatturato della MDD nel 2016 del +1,5% a valore e del +1% a volume rispetto allo stesso periodo del 2015, toccando una quota di mercato del 18,6%. Al novembre scorso, il fatturato nei canali ipermercati, supermercati e libero servizio ha raggiunto così i 9,78 miliardi di euro. La ricerca ha anche messo in luce che i consumatori acquistano sempre più prodotti MDD del segmento premium di alta qualità: la crescita del fatturato di questo segmento, che nei primi 11 mesi del 2016 ha toccato gli 1,35 miliardi di euro, è stata spinta infatti dai prodotti bio e da quelli premium (+15,3% a valore in media sui due segmenti).


A conclusione di “Marca 2017”, è stato anche annunciato che l’edizione 2018 si svolgerà nei giorni 17 e 18 gennaio a Bologna.


   RITORNA

Rimani sempre aggiornato sulle ultime novità